Le conseguenze della crisi Coronavirus rappresentano la più grossa sfida degli ultimi decenni. Nel corto termine l’aiuto rapido e diretto è stato la soluzione giusta. La Svizzera del futuro ha bisogno però di nuove misure. “I classici pacchetti congiunturali non sono una soluzione: non sempre sortiscono l’effetto desiderato, essi arrivano troppo tardi oppure l’aiuto giunge ai settori sbagliati. I verdi liberali promuovono invece delle riforme liberali per meglio sfruttare il potenziale della nostra società e favorire lo spirito imprenditoriale”, ha sostenuto Jürg Grossen, presidente dei verdi liberali durante l’odierna conferenza stampa. “La protezione del clima e della biodiversità assicura le basi della vita e aumenta la capacità del nostro Paese di resistere alle crisi” ha in seguito sottolineato la vicepresidente Isabelle Chevalley. Nonostante un avvio difficile nella decade dinanzi a noi, proponiamo 20 progetti per il prossimo decennio.

La crisi Coronavirus ci ha dimostrato che scenari ipotetici possono concretizzarsi da un giorno all’altro. Disporre di finanze pubbliche forti non è un obiettivo fine a sé stesso, ma fornisce il necessario margine di manovra in periodi di crisi. “La conciliabilità tra lavoro e famiglia non è qualcosa di bello da avere, ma non necessario. Essa è una necessità per la nostra economia” ha ricordato Michael Köpfli segretario generale. Infine la digitalizzazione non deve più essere una parola d’ordine. La politica ha il compito di cogliere finalmente questa opportunità e di promuoverla in maniera coordinata in tutti i settori.

Download: 20 progetti di successo per il nuovo decennio (pdf)