SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

I Verdi liberali prendono atto con grande rammarico del rifiuto popolare della legge sul CO2. La Svizzera sta perdendo tempo prezioso nella protezione del clima. Ora occorre rapidamente formulare una nuova Legge che tenga ben conto delle ragioni del rifiuto popolare. La necessità di raggiungere gli obiettivi climatici di Parigi è stata infatti riaffermata sia dai sostenitori della Legge, che dagli oppositori. I Verdi liberali si rammaricano del “no” all’iniziativa liberale per l’acqua potabile pulita. Ciononstante continuerà l’impegno per assicurare che il problema dei pesticidi venga finalmente affrontato e risolto. I Verdi liberali prendono atto con rammarico dell’adozione della legge sul terrorismo, che mette in pericolo lo Stato di diritto. Ora occorrerà  supervisionare la sua attuazione in modo molto critico. Infine, la conferma della Legge Covid-19 permetterà di continuare ad assicurare le basi legali per le misure sanitarie ed economiche straordinarie legate alla pandemia in corso.

«La Svizzera deve assumere un ruolo d’avanguardia nella protezione del clima. L’accettazione della Legge sul CO2 avrebbe rappresentato un ulteriore passo nella giusta direzione. Se riusciamo infatti a cogliere le opportunità offerte dalla transizione energetica, ci sarà molto da guadagnare per l’economia e per la società”, secondo Martin Bäumle, Consigliere nazionale. Adottando la Legge sul CO2, la Svizzera avrebbe contribuito a limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5 gradi. Il rifiuto della legge non mette in discussione l’obiettivo di una Svizzera neutrale dal punto di vista climatico. I Verdi liberali vogliono raggiungere questo obiettivo con la loro strategia climatica globale «Cool Down 2040» [1]. Questo obiettivo non è stato messo in discussione. Data l’enorme urgenza, è ora importante approvare al più presto una nuova legge che tenga adeguatamente conto delle ragioni del rifiuto.

Uno spiacevole rifiuto dell’iniziativa liberale per l’acqua potabile pulita: l’obiettivo rimane quello di risolvere il problema dei pesticidi e dell’eccessiva fertilizzazione
Neppure gli oppositori alle due iniziative ecologiche sui pesticidi hanno potuto negare i crescenti problemi ecologici dovuti all’eccessivo inquinamento da pesticidi, le eccedenze di azoto, i laghi troppo fertilizzati e i conseguenti danni alla biodiversità. Nonostante i grandi sforzi dei Verdi liberali, il Parlamento non è riuscito negli ultimi anni a prendere le misure necessarie per una maggiore protezione ambientale nel settore agricolo. Finora, nessuno dei 13 obiettivi ambientali per l’agricoltura è stato raggiunto. I Verdi liberali continueranno il loro impegno politico per risolvere il problema dei pesticidi.

Ora sosteniamo i valori liberali e lo Stato di diritto
“Con l’adozione della legge federale sulle misure di polizia per combattere il terrorismo (PMT), la popolazione ha voluto prevenire gli attacchi terroristici ai nostri valori liberali e allo stato di diritto. In realtà sono propri questi valori e lo Stato di diritto che vengono smantellati con questa legge sciagurata”, ha spiegato Beat Flach, vice presidente della frazione parlamentare. “Le formulazioni vaghe aprono la porta agli errori e all’arbitrarietà. La presunzione d’innocenza è abolita e la separazione dei poteri è violata perché le misure possono essere ordinate dalla polizia senza prove. Il progetto viola anche la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo, perché le misure coercitive potranno essere ordinate sui ragazzi già a partire dai 12 anni”, aggiunge Tobias Vögeli, presidente dei giovani verdi liberali svizzeri, che hanno promosso con successo il referendum. Di conseguenza, i Verdi liberali e la sezione giovanile seguiranno in maniera critica l’attuazione della Legge.

Approvazione popolare per la Legge Covid-19
“Il Sì alla Legge Covid-19 offre garanzie e certezza alle imprese e ai lavoratori autonomi che sono stati particolarmente colpiti economicamente dalla pandemia. Il sostegno necessario durante la crisi è ora garantito anche per la cultura, lo sport e i media”, dice la vice-presidente Melanie Mettler. La fiducia della popolazione nel funzionamento della democrazia resta fondamentalmente intatta. Gli scenari presentati dal’opposizione affrontano temi che dovranno comunque essere analizzati nel contesto generale di questa pandemia. È stato sventato il rischio di un rifiuto della Legge che avrebbe indebolito la fiducia nelle nostre istituzioni democratiche e messo in pericolo le importanti misure di sostegno economico creando un vuoto giuridico.

Link alla Strategia „Cool Down 2040”: https://grunliberale.ch/aktuell/media/mediadetail~f9c2432a-5ff3-4669-a47c-5e04bf0e81aa~DV-24.08.2019-Strategie-Cool-Down-2040