Dal 28 settembre al 1° ottobre 2020 il presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli (PS, BE) visiterà la Slovacchia e l’Austria con una delegazione del Consiglio degli Stati. Al centro dei colloqui ufficiali vi saranno la gestione della pandemia di coronavirus, nonché questioni bilaterali e di politica europea.

Il viaggio fa seguito all’invito, da lungo pianificato, della presidente del Bundesrat austriaco (Camera alta), Andrea Eder-Gitschthaler, a visitare una «DemokratieWERKstatt» a Vienna. Questa iniziativa a favore dell’educazione politica fornisce ai bambini e ai giovani gli strumenti per accedere alla democrazia e al parlamentarismo, un aspetto cui il presidente del Consiglio degli Stati ha conferito la priorità nel suo anno presidenziale.

Gli intensi scambi con gli Stati limitrofi e altri partner europei sono importanti proprio nella lotta contro la pandemia di coronavirus. Per questo motivo i consiglieri e le consigliere agli Stati hanno deciso di dar seguito all’invito in Austria e di non rinunciare al viaggio ufficiale previsto; la visita si svolgerà nel rispetto di un pertinente piano di protezione. Oltre alla pandemia, la delegazione discuterà del rapporto della Svizzera con l’Unione europea, tanto più che la visita si svolgerà immediatamente dopo la votazione del 27 settembre 2020 dalle forti implicazioni sulla politica europea.

La delegazione si recherà in Slovacchia via Vienna con il treno notturno e il 28 e 29 settembre incontrerà ufficialmente il presidente e una rappresentanza del Parlamento slovacco. È altresì prevista una visita di cortesia alla presidente slovacca Zuzana Čaputová. La delegazione approfitterà inoltre dell’occasione per conoscere il panorama mediatico slovacco e rendere visita al Ringier Axel Springer Slovakia.

Successivamente la delegazione continuerà il suo viaggio a Vienna, dove il 30 settembre e il 1° ottobre incontrerà una rappresentanza della Camera bassa austriaca oltre alla presidente del Bundesrat Andrea Eder-Gitschthaler. È anche previsto un colloquio con la ministra per gli affari europei Karoline Edtstadler. In vista della prossima stagione invernale è stato inoltre pianificato uno scambio di vedute con rappresentanti del Ministero dell’economia sul turismo in tempo di coronavirus. Il programma della visita comprende altresì la Vienna multilaterale e gli aspetti connessi.

La delegazione ufficiale del Consiglio degli Stati è composta dal presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli (PS, BE), dal secondo vicepresidente Thomas Hefti (PLR, GL), dalle consigliere agli Stati Elisabeth Baume-Schneider (PS, JU), Brigitte Häberli-Koller (PPD, TG) e Lisa Mazzone (Verdi, GE), e dal consigliere agli Stati Hannes Germann (UDC, SH).