La Divisione della giustizia del Dipartimento delle istituzioni informa che martedì 9 luglio 2019 è stato pubblicato sul Foglio ufficiale del Cantone il bando di concorso pubblico per la posizione di Collaboratore/trice scientifico/a presso la Direzione della Divisione della giustizia, che fungerà, d’intesa con la Direttrice di Divisione, da coordinatore/trice istituzionale per il tema della violenza domestica.

Nell’estate 2018 il Consiglio di Stato ha attribuito alla Divisione della giustizia la gestione istituzionale della tematica relativa alla violenza domestica, argomento tanto sensibile quanto trasversale, coinvolgendo diversi servizi pubblici ed enti sul territorio. A seguito degli incontri e degli eventi puntuali con gli attori interessati, la Divisione della giustizia ha ritenuto essenziale istituire un interlocutore istituzionale che svolga un’attività proattiva di coordinamento in questo importante settore. Un’esigenza rafforzata nell’ottica dell’implementazione della Convenzione di Istanbul, entrata in vigore per la Svizzera lo scorso anno e che prevede una serie di obblighi per i Cantoni.

Questa nuova figura avrà quindi il compito di fungere, d’intesa con la Direttrice della Divisione della giustizia, da coordinatore/trice istituzionale per il tema della violenza domestica, predisponendo il piano di azione cantonale e i vari progetti volti alla messa in atto della Convenzione di Instanbul e delle leggi federali in materia. Oltre alla rappresentanza istituzionale in gruppi di lavoro e conferenze nazionali e inter-cantonali, la medesima coordinerà altresì la comunicazione completa, le campagne di sensibilizzazione nonché la formazione sul tema, garantendo e promuovendo i contatti con tutti i partner del settore a livello cantonale, inter-cantonale e federale.

A livello di requisiti, per la posizione posta a concorso si ricerca una persona con formazione accademica (bachelor + master) in ambito sociale, economico, giuridico, che disponga di esperienza nello sviluppo e nella gestione indipendente di progetti così come nel coordinamento degli stessi. Capacità decisionale, analitica e orientata al risultato, attitudine al lavoro indipendente e di gruppo, all’ascolto e alla mediazione, affidabilità e accentuato spirito di iniziativa, come pure ottime conoscenze linguistiche (il tedesco costituirà titolo preferenziale dovendo partecipare a riunioni inter cantonali), sono altri aspetti che si rivelano essenziali per la posizione posta a concorso.

Tutte le informazioni attinenti alle condizioni e ai requisiti per partecipare al concorso pubblico, aperto sino al 23 luglio 2019, sono consultabili alla pagina web dell’Amministrazione cantonale www.ti.ch/concorsi.