FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Prodotto interno lordo: nel 4° trimestre 2022 l’economia svizzera è in stagnazione

- Pubblicità -

Nel 4° trimestre 2022 il PIL svizzero al netto degli eventi sportivi è rimasto invariato (+0,0 %) a fronte di una crescita dello 0,2 % nel 3° trimestre *,**. Il difficile contesto internazionale ha frenato l’industria manifatturiera e le esportazioni. Sul fronte interno, invece, la domanda è stata solida.

Nel 4° trimestre 2022 il rallentamento congiunturale all’estero ha pesato sullo sviluppo del settore manifatturiero (−0,3 %). Ad eccezione dell’industria chimico-farmaceutica (+1,7 %), poco sensibile alla congiuntura e in cui è nuovamente cresciuto il valore aggiunto, gli altri settori industriali hanno registrato una flessione, che si manifesta ad esempio in un calo dell’export di metalli e di strumenti di precisione. Complessivamente, le esportazioni*** hanno subìto una notevole diminuzione (−0,9 %) alla stregua delle importazioni**** (−1,1 %), in calo dopo il forte aumento del trimestre precedente.

La domanda finale interna (+0,5 %) si è riallacciata alla solida crescita del trimestre precedente. L’incremento degli investimenti in attrezzature è stato superiore alla media (+1,7 %), compresi gli investimenti nel settore automobilistico, che sono ulteriormente cresciuti grazie all’attenuazione dei problemi di approvvigionamento. Per contro, gli investimenti nell’edilizia hanno continuato a diminuire (−0,5 %), in linea con il calo del valore aggiunto nel settore (−0,2 %). In particolare, l’edilizia commerciale ha subìto una flessione, mentre quella residenziale ha registrato una leggera ripresa per la prima volta in un anno e mezzo. Infine, nell’ultimo trimestre del 2022 sia i consumi pubblici (+0,3 %) che quelli privati (+0,3 %) hanno avuto tassi di crescita leggermente inferiori alla media. Mentre la spesa dei consumatori per i servizi ha continuato a crescere, nel commercio al dettaglio l’andamento degli acquisti è stato modesto e la creazione di valore aggiunto nel settore è rimasta stagnante (+0,0 %). Analogamente, il commercio ha registrato nel complesso una crescita contenuta (+0,4 %).

Nel settore del turismo è proseguita la ripresa iniziata dopo la crisi del coronavirus; in particolare, sono aumentati i turisti stranieri tornati a visitare la Svizzera. Il valore aggiunto nel settore alberghiero e nella ristorazione è nuovamente aumentato (+1,5 %), pur rimanendo inferiore del 5 % rispetto ai livelli pre-crisi della fine del 2019. Nel 4° trimestre la crescita nel settore dei trasporti e delle comunicazioni (+0,1 %) è stata frenata dalla debole dinamica industriale, mentre gran parte degli altri settori di servizi ha segnalato un aumento. Per contro, il valore aggiunto dei servizi alle imprese è rimasto stagnante (+0,0 %) mentre quello dei servizi finanziari è diminuito (-2,5 %).

Primi risultati per il 2022

Secondo i risultati provvisori attualmente disponibili, nel 2022 il PIL destagionalizzato, corretto per gli effetti di calendario e al netto degli eventi sportivi, è cresciuto del 2,1 %, mentre nell’anno precedente era aumentato del 3,9 %. Poiché sia nel 2021 che nel 2022 si sono svolti grandi eventi sportivi internazionali, anche nel 2022 la crescita del PIL è stata del 2,1 % (arrotondata e senza correzioni; 2021: 4,2 %).

Da un lato, l’andamento congiunturale è stato caratterizzato dalla ripresa post-coronavirus; dall’altro, la situazione energetica tesa in Europa e il difficile contesto internazionale hanno inciso negativamente sui dati.

Gli effetti di recupero sono stati particolarmente evidenti nel settore dei servizi e nella spesa privata per i consumi, fortemente aumentata nonostante l’incremento dei tassi di inflazione. Anche le esportazioni di servizi hanno segnato una crescita netta, mentre si è registrato un andamento contenuto nelle esportazioni di merci. Grazie alla buona dinamica di inizio anno, nel 2022 il settore manifatturiero ha registrato una crescita superiore alla media.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

GROTTO LOVERCIANO DI CASTEL SAN PIETRO: TRA NATURA E PASSIONE, UN TEMPIO DEDICATO AL GUSTO

Situato in un incantevole angolo ai piedi del maestoso Monte Generoso, il Grotto Loverciano...

INDUSTRIE CHIMICHE RIUNITE SA DI CHIASSO: DAL 1929 L’ECCELLENZA NEL SETTORE

La società Industrie Chimiche Riunite SA (ICR) ha radici profonde, essendo stata fondata nel...

ACQUALIFE PISCINE RELAX & WELLNESS: UN TUFFO NEL MONDO DEL BENESSERE!

Dal 2000 ACQUALIFE opera nel settore delle costruzioni e della progettazione di piscine e...

- Pubblicità -