FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

La delegazione svizzera alla COP28: obiettivi e impegni per la protezione del clima

- Pubblicità -

Il Consiglio federale ha conferito alla delegazione svizzera il mandato per la 28a Conferenza delle Nazioni Unite sul clima (COP28), che si terrà dal 30 novembre al 12 dicembre 2023 a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. L’obiettivo della conferenza è garantire il bilancio globale dei progressi compiuti nell’ambito dell’Accordo di Parigi e individuare le lacune nella riduzione delle emissioni di CO2, nell’adattamento al cambiamento climatico e nel finanziamento per il clima. La Svizzera si impegna a garantire che le raccomandazioni globali per la protezione del clima siano applicate a tutti i Paesi, in particolare a quelli con emissioni elevate di gas serra.

L’Accordo di Parigi obbliga tutti gli Stati a intraprendere passi concreti per ridurre le proprie emissioni di gas serra al fine di limitare a 1,5 gradi il riscaldamento globale. Ogni cinque anni, gli Stati devono rivedere al rialzo il proprio obiettivo di riduzione, adottare misure per raggiungerlo e riferire in merito ai progressi. L’Accordo comprende inoltre disposizioni per l’adattamento al cambiamento climatico e per misure di sostegno, quali il finanziamento e il trasferimento di tecnologie ai Paesi in via di sviluppo.

La COP28 sarà un’occasione per tracciare il bilancio globale, il cosiddetto «Global Stocktake». L’Accordo di Parigi prevede che gli Stati misurino ogni cinque anni i progressi compiuti nell’attuazione dell’Accordo. Alla COP28, i Paesi tracceranno per la prima volta un bilancio congiunto. Un tema importante della conferenza sarà anche il programma di lavoro intento a ridurre le emissioni di gas serra dei Paesi. A questo riguardo, alla COP28 sarà adottata una decisione sull’espansione delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica a livello globale. Si prevede infine di chiarire importanti questioni relative al nuovo fondo per le perdite e i danni legati al clima adottato alla COP27.

La delegazione svizzera si impegna a garantire che vengano prese decisioni per uscire da carbone, petrolio e gas entro il 2050. Inoltre, la Svizzera si impegna per garantire che il fondo per le perdite e i danni vada a beneficio dei Paesi più poveri e particolarmente colpiti dal cambiamento climatico. Il finanziamento si baserà sul principio del «chi inquina paga» e il fondo integrerà gli strumenti esistenti per gli aiuti in caso di catastrofi e gli aiuti umanitari.

La delegazione negoziale svizzera è guidata dall’ambasciatore per l’ambiente Felix Wertli, capo della divisione Affari internazionali dell’Ufficio federale dell’ambiente. La delegazione comprende anche tre rappresentanti della società civile, provenienti dal settore economico e ambientale. Durante la conferenza, il presidente della Confederazione Alain Berset rappresenterà la Svizzera all’incontro dei capi di Stato e di governo. Inoltre, i ministri dell’ambiente si incontreranno per discussioni ai massimi livelli politici.

In sintesi, la delegazione svizzera alla COP28 si impegna a garantire che l’Accordo di Parigi sia applicato a tutti i Paesi, in particolare a quelli con emissioni elevate di gas serra. La conferenza sarà un’occasione per tracciare il bilancio globale dei progressi compiuti nell’attuazione dell’Accordo, individuare le lacune nella riduzione delle emissioni di CO2, nell’adattamento al cambiamento climatico e nel finanziamento per il clima. La Svizzera si impegna anche a garantire che vengano prese decisioni per uscire da carbone, petrolio e gas entro il 2050 e che il fondo per le perdite e i danni vada a beneficio dei Paesi più poveri e particolarmente colpiti dal cambiamento climatico.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Ristorante Motto del Gallo a Taverne, l’approdo sicuro per i cultori del gusto

I luoghi di passaggio, così come i rifugi dell’antichità e tutte quelle località che...

Burkhard Pittura, competenza e passione con prezzi onesti

É una ditta individuale costituita principalmente da una persona altamente qualificata e seria che...

PONZONI SA DI RIVA SAN VITALE: SERVIZI PROFESSIONALI DI PITTURA CHE CONQUISTANO LA CLIENTELA

L’impresa di pittura PONZONI SA con sede a Riva San Vitale, mette a disposizione...

- Pubblicità -