FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

La Svizzera continua ad aiutare la Grecia: ora contro le inondazioni

- Pubblicità -

L’intervento svizzero contro gli incendi boschivi in Grecia si è concluso giovedì sera, 7 settembre 2023. Gli incendi sono ora sotto controllo. Allo stesso tempo, le autorità greche hanno chiesto alla Svizzera di indirizzare l’aiuto a favore delle zone alluvionate. Il nostro Paese continua quindi la sua missione di aiuto umanitario e, da domani, sarà il primo Paese a sostenere le autorità greche nella lotta contro le inondazioni nella regione della Tessaglia. Tre elicotteri dell’Esercito si occuperanno del trasporto di persone e materiale.

Dopo i grandi incendi boschivi, la Grecia è ora colpita da forti precipitazioni e inondazioni. Su richiesta delle autorità greche, il team svizzero del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) adegua il suo intervento sul posto con effetto immediato e fornisce supporto alla regione della Tessaglia, fortemente colpita dalle alluvioni, trasportando persone e materiale. La Svizzera reagisce in questo modo a una richiesta di aiuto ufficiale della Grecia, giunta mentre le operazioni di spegnimento degli incendi erano ancora in corso.

Il team svizzero è composto da 20 membri del corpo professionale dell’Esercito (in particolare delle Forze aeree) e da tre esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA), che intervengono con tre elicotteri Super Puma dell’Esercito svizzero. L’impiego è sotto la responsabilità generale dell’Aiuto umanitario della Confederazione, che fa parte del DFAE, e si svolge in collaborazione con l’Esercito svizzero e in stretta cooperazione con le autorità greche.

Incendi sotto controllo, lavori di spegnimento conclusi

Grazie al sostegno svizzero, dallo scorso fine settimana sono stati spenti o contenuti diversi incendi e quindi la situazione nella regione di Alessandropoli è ora significativamente sotto controllo. Per cinque giorni il team svizzero ha sostenuto le autorità greche con tre elicotteri Super Puma nelle operazioni di spegnimento degli incendi nella zona di Alessandropoli nel Nord-Est del Paese. Grazie ai lavori di spegnimento, svolti con successo, e al parziale abbassamento delle temperature, gli incendi sono ora domati. I tre elicotteri hanno effettuato operazioni per un totale di 24 ore di volo e sganciato circa 250 000 litri d’acqua sui focolai d’incendio.

Le autorità locali hanno espresso il loro sincero ringraziamento alla squadra di intervento svizzera per la rapida risposta e per il sostegno. Il nuovo impiego in Grecia durerà presumibilmente fino a domenica 10 settembre 2023. Il rientro della squadra svizzera è previsto per lunedì 11 settembre.

Nuovo supporto contro le inondazioni nella regione della Tessaglia

Con l’intensificarsi delle precipitazioni e delle inondazioni nella regione della Tessaglia, la Svizzera ha deciso di adattare immediatamente il suo intervento per fornire ulteriore supporto alle autorità greche. Tre elicotteri dell’Esercito svizzero saranno impiegati per il trasporto di persone e materiale nelle zone colpite dalle alluvioni.

Il team svizzero è composto da membri altamente qualificati dell’Esercito e da esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario. L’obiettivo principale è fornire assistenza immediata alle comunità locali colpite dalle inondazioni, garantendo il trasporto sicuro delle persone e la consegna di materiali essenziali.

L’aiuto svizzero si basa su una stretta collaborazione con le autorità greche, che hanno ufficialmente richiesto supporto per far fronte all’emergenza delle inondazioni. La Svizzera si impegna a sostenere la Grecia durante questa difficile situazione, dimostrando la solidarietà internazionale e la volontà di contribuire al benessere delle persone colpite.

Durante l’impiego dei tre elicotteri Super Puma dell’Esercito svizzero, saranno effettuate missioni di trasporto e soccorso nelle aree alluvionate. Il team svizzero lavorerà a stretto contatto con le autorità locali per garantire una risposta tempestiva ed efficace alle esigenze delle comunità colpite.

La missione di aiuto umanitario svizzero in Grecia continuerà fino a domenica 10 settembre 2023, quando si prevede che la situazione si stabilizzi. La squadra svizzera si ritirerà il lunedì successivo, dopo aver completato il suo importante lavoro nel fornire supporto alle autorità greche nella lotta contro le inondazioni.

La Svizzera rimane impegnata a sostenere i paesi colpiti da catastrofi naturali, offrendo il proprio aiuto umanitario e mettendo a disposizione le proprie risorse per contribuire alla ripresa e al recupero delle comunità colpite. In momenti di crisi come questo, la solidarietà internazionale diventa ancora più importante per superare insieme le sfide e ricostruire un futuro migliore.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Fix-Phone, il punto di riferimento ticinese per la riparazione e la vendita dei cellulari

I telefoni cellulari e gli smartphone sono ormai diventati degli elementi imprescindibili della nostra...

Bar Kream a Lugano: gelati, aperitivi e il miglior caffè della città in un unico locale

L’inizio della bella stagione rappresenta sempre un chiaro invito a uscire di casa e...

MALERGESCHAFT: L’IMPRESA DI PITTURA ZIKA RALF DI LUGANO CELEBRA 30 ANNI DI ATTIVITÀ NEL 2023

Prezzi camerati e lavori di massima qualità: questo lo slogan di una struttura ormai...

- Pubblicità -