FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

La Francia fornirà immagini satellitari alla Svizzera per la sicurezza nazionale

- Pubblicità -

La Svizzera ha recentemente firmato un accordo quadro con la Francia per ottenere immagini satellitari del sistema di satelliti da ricognizione spaziale francese noto come «Composante Spatiale Optique» (CSO). Questo accordo è stato firmato perché la Svizzera non dispone ancora di capacità satellitari proprie e deve fare affidamento su immagini e dati immagine di offerenti commerciali. Con il nuovo accordo, la Svizzera avrà accesso a un moderno sistema di satelliti da ricognizione in grado di soddisfare esigenze prestazionali molto elevate.

Le immagini satellitari ad alta definizione rivestono un ruolo sempre più importante per la salvaguardia degli interessi svizzeri in materia di politica di sicurezza. In particolare, la Francia ha lanciato nello spazio il primo dei tre satelliti CSO nel dicembre 2018 e l’ultimo è previsto per il 2024. La cooperazione bilaterale con la Francia per l’utilizzo del sistema CSO è compatibile con il diritto in materia di neutralità.

La Svizzera è uno dei rari Paesi europei che beneficiano dell’offerta francese di accedere ai suoi satelliti d’osservazione. La firma dell’accordo quadro di cooperazione rafforza ulteriormente la collaborazione tradizionalmente importante in materia di politica di sicurezza tra Francia e Svizzera. Tale collaborazione esprime anche la volontà del Consiglio federale, alla luce della situazione attuale in Europa, di rafforzare la sicurezza della Svizzera attraverso la cooperazione internazionale.

In base all’accordo quadro, la Francia fornirà immagini satellitari alla Svizzera a partire dal 2025. Questo accordo rappresenta un passo avanti per la sicurezza nazionale della Svizzera, poiché le immagini satellitari sono fondamentali per monitorare le attività sospette e prevenire eventuali minacce alla sicurezza.

Inoltre, questo accordo quadro rappresenta un esempio di cooperazione internazionale tra due Paesi europei che hanno una lunga storia di collaborazione in materia di politica di sicurezza. La collaborazione tra Francia e Svizzera è stata tradizionalmente importante per garantire la sicurezza della regione europea e questo nuovo accordo quadro rafforzerà ulteriormente questa collaborazione.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

IS MULTISERVIZI Sagl – Disinfestazione in Ticino, controlli, cura e prevenzione

Che si tratti di un appartamento privato o di un luogo di lavoro, di...

GIARDINIERE SPERANDIO ROBERTO DI LIGORNETTO: DA OLTRE 25 ANNI LO SPECIALISTA DEGLI SPAZI VERDI

Roberto Sperandio è molto più di un semplice giardiniere: è un vero e proprio...

Ristorante Al Faro di Paradiso, il porto sicuro per gli amanti della cucina di mare

In un periodo storico segnato dalla globalizzazione, dalla frenetica accelerazione dei ritmi quotidiani, ogni...

- Pubblicità -