FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Consiglio di Stato si oppone all’introduzione di un pedaggio autostradale al San Gottardo

- Pubblicità -

Il Consiglio di Stato ticinese ha espresso la sua forte preoccupazione e la sua ferma opposizione all’ipotesi di introdurre un pedaggio per il passaggio autostradale al San Gottardo. Il Governo cantonale ritiene che tale misura sarebbe inefficace per la riduzione del traffico e lesiva del principio di uguaglianza e di parità di trattamento dei Cantoni e della popolazione svizzera.

Secondo il Consiglio di Stato, l’introduzione di un pedaggio autostradale sarebbe gravemente penalizzante per il Ticino, l’unico cantone interamente situato al sud delle Alpi, creando problemi dal lato economico, sociale e culturale. Inoltre, una misura di questo tipo sarebbe inefficace per la riduzione del numero di veicoli che annualmente transitano sotto il San Gottardo.

A livello internazionale, alcuni esempi come il sistema di pedaggi autostradali italiani dimostrano come un sistema di questo genere potrebbe rivelarsi inefficace e generare maggiori disagi alle vie di transito alternative quali i passi alpini e i tunnel autostradali del San Bernardino e Gran San Bernardo.

Il Consiglio di Stato ha anche sottolineato come la creazione di una barriera interna alla Svizzera sarebbe lesiva del principio costituzionale di uguaglianza tra i Cantoni e la popolazione svizzera con una misura che andrebbe ad aggravare quella cesura che il massiccio del San Gottardo ha storicamente rappresentato tra il nord e il sud del nostro Paese.

L’ipotesi ha sollevato una forte mobilitazione da parte del mondo economico ticinese, costituito soprattutto da piccole e medie imprese. Il Consiglio di Stato condivide queste preoccupazioni e per questo motivo ha deciso di segnalare la propria ferma contrarietà nella lettera inviata al Consiglio federale. Si auspica che tale eventualità non riesca a fare breccia nel contesto politico nazionale.

Il Consiglio di Stato ticinese ha espresso la sua posizione contraria all’introduzione di un pedaggio autostradale al San Gottardo. Tale misura sarebbe inefficace per la riduzione del traffico e lesiva del principio di uguaglianza tra i Cantoni e la popolazione svizzera. La creazione di una barriera interna alla Svizzera sarebbe lesiva del principio costituzionale di uguaglianza tra i Cantoni e la popolazione svizzera. Inoltre, l’ipotesi ha sollevato una forte mobilitazione da parte del mondo economico ticinese.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

CHEZ PATTY SALONE DI MENDRISIO: IL CENTRO BOTANICO PER IL BENESSERE E LA BELLEZZA DEI CAPELLI

“IN QUESTO SALONE SPA ABBIAMO DECISO DI UTILIZZARE PRODOTTI ECOSTENIBILI PER PRENDERCI CURA DELLE PERSONE, DELLA...

TIMASK SUISSE SAGL: MASCHERINE AFFIDABILI A PREZZI CONVENIENTI

L’emergenza sanitaria legata al diffondersi del Coronavirus ci ha costretti ad aumentare le precauzioni...

Living Maison Sagl a Paradiso, sedie italiane GrandSoleil in Svizzera

Living Maison Sagl a Paradiso è l’unico negozio in Svizzera distributore monomarca dei prodotti...

- Pubblicità -