FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Il Consiglio federale avvia la consultazione per il finanziamento dei danni causati dai terremoti agli edifici

- Pubblicità -

Il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione riguardante il finanziamento dei danni agli edifici in caso di terremoto. Questa iniziativa risponde alla mozione del Parlamento che richiede alla Confederazione di richiedere ai proprietari di edifici un contributo solidale per coprire i danni causati da eventi sismici. Il progetto richiede una modifica costituzionale e la consultazione si concluderà il 22 marzo 2024. Al fine di attuare questa mozione, il Consiglio federale ritiene opportuno adottare un approccio completo per gestire i rischi sismici. Questo approccio mira a ridurre al minimo i rischi attraverso adeguate misure preventive e a fornire un sistema efficiente per finanziare i danni agli edifici causati dai terremoti. La protezione sismica è di competenza dei Cantoni, ma l’articolo costituzionale proposto intende conferire alla Confederazione il potere di stabilire norme valide per tutta la Svizzera al fine di proteggere le persone e i beni mobili in caso di terremoto. Le norme per la prevenzione edilizia a livello federale hanno principalmente lo scopo di proteggere le persone dalle conseguenze dei terremoti. Nel caso di un terremoto, la proposta normativa attribuisce anche alla Confederazione il potere di riscuotere un contributo dai proprietari di edifici in Svizzera per finanziare i danni causati dal terremoto. Questo contributo non può superare lo 0,7% della somma assicurata degli edifici. Con questo tetto massimo, sarebbero disponibili circa 22 miliardi di franchi per coprire i danni, che corrispondono all’entità dei sinistri previsti per un terremoto con un periodo di ritorno di 500 anni. L’obiettivo di questa proposta è rafforzare la protezione sismica in Svizzera. Attualmente, solo circa il 15% degli edifici nel paese è assicurato contro i danni causati dai terremoti. A differenza di una soluzione assicurativa, la proposta di finanziamento oggetto della consultazione non richiede il pagamento di premi e i proprietari di edifici verserebbero un contributo solo in caso di danni causati da un terremoto.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

MAPELLI-LAUDATO SA DI CHIASSO: L’IMPRESA DI PITTURA PER OGNI TIPO DI ESIGENZA

Il benessere delle persone, al giorno d’oggi, può essere risvegliato anche attraverso un completo...

Queen Immobiliare a Lugano, dove “la casa è regina”

A Lugano, nella centralissima via Nassa, svolge, da diversi anni, la sua attività un’agenzia...

WB MOTO DI BACCHIEGA VANNI: LA PASSIONE PER LE DUE RUOTE a LIGORNETTO

Ci sono passioni che non conoscono limiti, che non temono ostacoli e difficoltà, che...

- Pubblicità -