FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Integrazione lavorativa dei rifugiati in Svizzera: autorità uniscono sforzi

- Pubblicità -

Autorità cantonali e federali si impegnano per favorire l’inserimento nel mercato del lavoro svizzero di cittadini ucraini, rifugiati e titolari di permesso provvisorio. In un convegno nazionale, sono state discusse strategie per rafforzare la collaborazione tra servizi sociali, di collocamento e datori di lavoro. L’obiettivo è raggiungere un tasso di occupazione del 40% per i titolari di permesso S entro fine 2024. La Confederazione sosterrà questi sforzi con diverse iniziative, dalla designazione di un incaricato all’integrazione professionale alla promozione di progetti pilota per il riconoscimento di titoli e competenze. Un inserimento efficace nel mondo del lavoro porterebbe vantaggi per i rifugiati, l’economia e la società nel suo complesso.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

GARAGE ESSEAUTO SAGL DI BALERNA: DA OLTRE 10 ANNI AFFIDABILITÀ AL SERVIZIO DEGLI APPASSIONATI DI MOTORI

Siamo tutti consapevoli di quanto la propria auto sia importante nella vita quotidiana: da...

FLORART LUGANO – Una passione lunga più di 25 anni

Regalare un fiore è sempre un bel gesto. Non è però sempre facile trasmettere...

Da Genini Resine Sagl trovi esperienza, qualità e innovazione

Genini Resine Sagl è attiva sul mercato svizzero nell’ambito del trattamento, posa e fornitura...

- Pubblicità -