FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Consiglio federale avvia consultazione sul messaggio ERI 2025-2028: obiettivi, misure e mezzi di promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione in Svizzera

- Pubblicità -

Il Consiglio federale svizzero ha avviato la consultazione per il messaggio sulla promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione (ERI) per il periodo 2025-2028. Il messaggio prevede una spesa di 29,7 miliardi di franchi svizzeri e mira a consolidare la posizione della Svizzera nei settori dell’istruzione, della ricerca e dell’innovazione. La consultazione si concluderà il 24 settembre 2023.

La promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione è una delle colonne portanti del successo elvetico. Il sistema ERI svizzero gode globalmente di ottima salute e rimane competitivo sul piano internazionale. Il Consiglio federale intende rispettare l’obiettivo stabilito per il periodo precedente, ovvero far sì che la Svizzera mantenga una posizione di spicco nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione.

Il messaggio ERI 2025-2028 prevede obiettivi, misure e mezzi di promozione impostati sul lungo periodo e opportunamente ponderati in tutti i settori di promozione. Nel periodo di sussidio 2025-2028 il Consiglio federale si troverà a gestire alcune sfide importanti. Per quanto riguarda la carenza di personale qualificato, nel settore della formazione professionale così come in quello universitario la Confederazione si conferma un partner affidabile per i Cantoni. Anche il settore dei Programmi di Formazione (PF) verrà fortemente incentivato, mentre la formazione continua rivestirà un ruolo importante soprattutto per l’apprendimento permanente.

La promozione competitiva della ricerca e dell’innovazione sarà un’altra area su cui il Consiglio federale metterà l’accento, stanziando fondi a favore degli organi di promozione competenti, ovvero il Fondo nazionale svizzero (FNS) e Innosuisse. In questo modo, le scuole universitarie, le piccole e medie imprese (PMI), le start-up e altri attori potranno beneficiare degli investimenti del governo.

Nel settore ERI si dovrebbe evitare una politica a singhiozzo. Tuttavia, il tetto massimo previsto dal messaggio potrà essere sfruttato completamente solo in caso di evoluzione positiva delle finanze federali. In generale, la Confederazione offre prospettive di lungo termine alle persone, alla società e all’economia grazie alla sua politica ERI.

Per la prima volta il messaggio ERI sarà sottoposto a una procedura di consultazione e verrà trasmesso alle Camere federali verso la fine di febbraio 2024.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Rivestimenti innovativi in resina Gotthard Resin

Le resine sono materiali innovativi caratterizzati da una straordinaria versatilità. Esse sono in grado...

CR SPEED-CAR SA DI BARBENGO-LUGANO: PASSIONE E DEDIZIONE PER I VEICOLI DAL 1988

Nel panorama delle officine meccaniche e delle carrozzerie, c'è un nome che risalta per...

Studio Visione: la cura degli occhi a 360 gradi

Gli occhi sono importantissimi per la nostra vita: può succedere che già in giovane...

- Pubblicità -