FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Aggiornamenti nel settore del traffico frontaliero rurale

- Pubblicità -

Il testo del presente comunicato stampa dell’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) illustra le modifiche apportate alle normative riguardanti il traffico frontaliero rurale. Queste modifiche sono state introdotte sulla base di decisioni del Tribunale federale e del Tribunale amministrativo federale, con l’obiettivo di eliminare svantaggi concorrenziali per le aziende agricole che non beneficiano di questo regime.

Il traffico frontaliero rurale permette agli agricoltori svizzeri delle zone di confine di gestire i terreni situati all’estero, consentendo l’importazione in Svizzera dei prodotti raccolti senza il pagamento di dazi doganali. Questa regolamentazione mira a compensare gli svantaggi derivanti dalla gestione transfrontaliera, senza però generare vantaggi competitivi rispetto agli altri agricoltori svizzeri.

Negli ultimi anni, l’UDSC ha respinto numerose domande per beneficiare del traffico frontaliero rurale, dando origine a procedimenti giudiziari. Le sentenze emesse hanno portato l’UDSC a effettuare una revisione approfondita di questo regime, riscontrando alcune irregolarità. Di conseguenza, verranno introdotti gradualmente gli adeguamenti necessari per eliminare le attuali distorsioni della concorrenza.

In futuro, nell’ambito del traffico frontaliero rurale, non saranno più ammesse attività su terreni esteri che non siano strettamente legate alla gestione transfrontaliera. Non sarà più possibile utilizzare strutture o attrezzature estere, assumere lavoratori secondo il diritto estero o immagazzinare i prodotti raccolti all’estero.

Tali misure garantiranno che la gestione dei terreni all’estero avvenga esclusivamente in modo transfrontaliero, in conformità con le disposizioni legali del traffico frontaliero rurale.

Attualmente, circa 700 delle circa 45.000 aziende agricole svizzere sono registrate come beneficiarie del traffico frontaliero rurale, distribuite in quasi tutte le regioni di confine. La maggior parte di queste aziende non sarà interessata dagli adeguamenti introdotti.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

GALLI SPAZZACAMINO SAGL DI MORBIO INFERIORE: I CUSTODI DEL CALORE

Nel cuore delle stagioni più fredde, c'è un'azienda che si prende cura del calore...

SCALZO HAIR BEAUTY MENDRISIO: IL SALONE PER LA TUA BELLEZZA!

Il titolare del salone SCALZO HAIR BEAUTY MENDRISIO, l’omonimo Mattia Scalzo, ha dato avvio...

FARMACIA CASTAGNOLA SAGL: IMPEGNO E DEDIZIONE PER LA SALUTE DELLA COMUNITÀ a LUGANO

Laura è farmacista gerente e titolare della FARMACIA CASTAGNOLA SAGL, attività aperta da già...

- Pubblicità -