FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Riforma della pena detentiva a vita: il Consiglio federale avvia la consultazione per la modifica del Codice penale

- Pubblicità -

Il Consiglio federale ha avviato la consultazione per la modifica del Codice penale riguardante la pena detentiva a vita. La pena detentiva a vita è una delle pene più severe che possono essere inflitte ad un criminale, tuttavia, secondo il Consiglio federale, occorre distinguerla meglio dalla pena detentiva di 20 anni e dall’internamento. Il Consiglio federale propone pertanto di esaminare la liberazione condizionale da una pena detentiva a vita dopo 17 anni.

L’avamprogetto posto in consultazione prevede il prolungamento di due anni della parte di pena detentiva senza condizionale. La liberazione condizionale sarebbe pertanto esaminata per la prima volta dopo 17 anni e non più dopo 15, come finora. Ciò permette di distinguere meglio la pena detentiva a vita dalla pena di 20 anni, la cui parte di pena senza condizionale dura poco più di 13 anni. Inoltre, l’avamprogetto intende abrogare la possibilità di una liberazione condizionale straordinaria per tutte le pene detentive, poiché priva di rilevanza pratica.

Secondo il diritto vigente, è possibile condannare un autore contemporaneamente a una pena detentiva a vita e a un internamento. Tuttavia, le pene sono eseguite sempre prima dell’internamento, nel caso di una pena detentiva a vita non si verifica mai il passaggio all’internamento. La liberazione condizionale da una pena detentiva a vita è possibile solo se vi è da attendersi che la persona supererà con successo il periodo di prova in libertà. In assenza di una previsione favorevole, prosegue l’esecuzione della pena detentiva a vita.

Questa situazione è urtante poiché l’esecuzione di una pena detentiva è strutturata in modo diverso rispetto all’internamento: l’esecuzione della pena verte sulla risocializzazione, mentre l’internamento intende proteggere la popolazione da persone pericolose. Per tenere meglio conto di questa differenza, il Consiglio federale propone di eseguire dapprima la pena detentiva a vita secondo le disposizioni sull’esecuzione delle pene detentive e di applicare dopo 26 anni le regole per l’esecuzione dell’internamento.

- Pubblicità -

TG Ticino Politica & Informazione del 24.09.2023

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Pollice Trasporti e Servizio Cantiere Sagl – Molto più che un’azienda…

La società Pollice Trasporti e Servizio Cantiere Sagl è stata costituita nell’anno 2010. In...

Intercasa Arredamenti a Losone, dove la qualità è solo di prima scelta

Ubicata nel Locarnese, subito visibile sulla via principale di Losone, questa ditta a conduzione...

POLSTERKLINIK DI CASLANO: L’AZIENDA D’ECCELLENZA PER LE VOSTRE TAPPEZZERIE

La signora Ursula Castelli gestisce l'attività di PolsterKlinik GmbH da 2 anni e mezzo,...

- Pubblicità -