FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Svizzera e Lettonia firmano accordo per il secondo contributo svizzero

- Pubblicità -

La Svizzera e la Lettonia hanno recentemente firmato un accordo bilaterale per l’attuazione del secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’Unione europea. L’accordo prevede un finanziamento di 40,4 milioni di franchi svizzeri in Lettonia per diversi programmi di bonifica di siti inquinati, ricerca applicata, formazione professionale e sanità.

Il 19 giugno 2023, Dominique Paravicini, ambasciatore e delegato del Consiglio federale agli accordi commerciali, e Arvils Ašeradens, ministro delle finanze della Repubblica di Lettonia, hanno firmato l’accordo bilaterale di attuazione che istituisce il nuovo programma di cooperazione svizzero-lettone nell’ambito del secondo contributo svizzero a favore di alcuni Stati membri dell’Unione europea.

Il contributo svizzero di 40,4 milioni di franchi sarà destinato a quattro ambiti in cui la Lettonia ha esigenze comprovate e in cui la Svizzera può fornire un valore aggiunto grazie alla sua competenza ed esperienza. Il primo ambito riguarda la bonifica di un sito inquinato situato nel Comune di Aizkraukle, non lontano da Riga, allo scopo di ridurre i rischi sanitari e ambientali. Il secondo ambito prevede un programma di ricerca applicata sui materiali avanzati, sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e sull’uso efficiente e sostenibile dell’energia, che sarà realizzato in stretta collaborazione con l’EMPA, il Laboratorio federale svizzero di prova dei materiali e di ricerca. Il terzo ambito riguarda un programma volto a migliorare il sistema di formazione professionale in Lettonia. Infine, il quarto ambito prevede l’adozione di un approccio multidisciplinare e incentrato sul paziente per migliorare la diagnosi, il trattamento e la vita dei bambini affetti da malattie rare come il cancro infantile.

Il secondo contributo svizzero – per un totale di 1,302 miliardi di franchi per il periodo fino al 2029 (coesione e migrazione) – è un investimento nella sicurezza, nella stabilità e nella prosperità in Europa. Il suo obiettivo è rafforzare la coesione in Europa riducendo le disparità sociali ed economiche e sostenere i Paesi che si trovano ad affrontare seri problemi di migrazione. Inoltre, con questo contributo la Svizzera consolida e approfondisce le sue relazioni bilaterali con i Paesi in questione e con l’intera UE.

L’obiettivo del nuovo programma di cooperazione tra Svizzera e Lettonia è contribuire alle riforme strategiche intraprese dalla Lettonia e rafforzare o creare partenariati tra i due Paesi. Grazie alla competenza ed esperienza della Svizzera in questi quattro ambiti specifici, la Lettonia potrà beneficiare di un supporto mirato per affrontare le proprie esigenze.

Il primo ambito riguardante la bonifica di un sito inquinato è particolarmente importante perché mira a ridurre i rischi sanitari e ambientali nella zona interessata. Grazie a questo programma, la Svizzera potrà fornire supporto tecnico ed esperienza per affrontare questo problema critico. Inoltre, il programma di ricerca applicata sui materiali avanzati, sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e sull’uso efficiente e sostenibile dell’energia potrebbe portare a importanti innovazioni tecnologiche che potrebbero essere utilizzate in futuro anche in altri Paesi.

Il terzo ambito riguardante il sistema di formazione professionale in Lettonia potrebbe portare a importanti miglioramenti nell’istruzione e nella formazione dei giovani lettoni. Grazie all’esperienza svizzera nel campo della formazione professionale, la Lettonia potrebbe beneficiare di nuovi programmi formativi che potrebbero aiutare i giovani a trovare lavoro più facilmente. Infine, l’adozione di un approccio multidisciplinare per migliorare la diagnosi, il trattamento e la vita dei bambini affetti da malattie rare come il cancro infantile rappresenta un importante passo avanti nella cura delle malattie rare.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

TRATTORIA MENGHETTI DI BIGORNO: 200 ANNI DI AMORE E TRADIZIONE

Nel cuore della magnifica regione del Luganese, circondata da una vista mozzafiato, c'è un...

SEGHERIA LOMBARDI DI BIASCA: UNA TRADIZIONE FAMILIARE DAL 1850

La Segheria Lombardi, fondata attorno al 1850, rappresenta una tradizione radicata nel cuore della...

TECNOMETAL SAGL DI GRONO: LE METALCOSTRUZIONI A 360 GRADI

La ditta TECNOMETAL SAGL nasce alla fine del 2015, qua il mercato ne richiedeva...

- Pubblicità -