SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

È urgente definire il ruolo e il volto futuri del nostro patrimonio boschivo naturale martoriato dal maltempo e da interventi discutibili.

Vacallo, 1° febbraio 2021 – Il Gruppo Per Vacallo – PPD & Indipendenti ha presentato un’interrogazione all’Esecutivo di Vacallo volta a fare chiarezza sulla situazione dell‘area boschiva che sovrasta la zona edificata di Vacallo e che si estende fino alle pendici del Monte Bisbino, toccando i comuni di Morbio lnferiore e Breggia.

Facendosi voce della popolazione vacallese, il Gruppo Per Vacallo – PPD & Indipendenti esprime gravi perplessità sugli interventi che sono in atto dopo la devastante tempesta dello scorso 2/3 ottobre e chiede che il Municipio faccia una puntuale comunicazione alla cittadinanza sui grandi lavori in corso nel bosco che stanno generando incertezze e preoccupazioni, di fronte a quella che dovrebbe essere una preziosa e irrinunciabile opportunità per ridare il giusto ruolo alle nostre zone boschive, rivalutandole, mantenendole vive e pulite, proteggendole e rendendole fruibili alla cittadinanza.

Ai cittadini di Vacallo sta particolarmente a cuore il ruolo del bosco in un territorio sempre più urbanizzato, al fine di preservarlo come spazio vitale per la popolazione e per le generazioni future, e per questo si chiedono obiettivi, criteri, utilità e modalità degli attuali interventi forestali e soprattutto su come si presenterà il bosco in futuro. 

Il Municipio ha sinora messo in sicurezza le aree colpite e a rischio, ripristinando gli impianti danneggiati, mentre è previsto un progetto selvicolturale definitivo richiesto allo studio Fürst & Associati di Balerna per la sistemazione di tutta l‘area boschiva. Ci si domanda, quindi, se non varrebbe la pena attendere la consegna del progetto selvicolturale definitivo per procedere con uno schema d’intervento organico, coerente e lungimirante.

Invece, nel bosco sono già in atto grandi lavori con un ampio e fragoroso utilizzo di mezzi pesanti, ruspe, trattori, escavatori, elicotteri, motoseghe e si assiste al disboscamento di ampie zone, con il taglio di vegetazione e alberi ad alto fusto, indipendentemente se abbattuti dalla tempesta, soltanto inclinati o rimasti in piedi. Perfino il sottobosco con le sue piante più piccole, costituenti il bosco del futuro, è stato parzialmente distrutto. 

Il risultato, finora, è un desolante terreno brullo, e danneggiamenti a strade e sentieri.

A fronte di questa situazione, il Gruppo Per Vacallo – PPD & Indipendenti interroga con preoccupazione il Municipio per ottenere chiarimenti sul tema complessivo del bosco, dei lavori in corso e delle prospettive di un suo utilizzo in senso ecologico, sostenibile e come spazio vitale essenziale per la popolazione e per l’intero comprensorio.

Per Vacallo – PPD & Indipendenti