FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Consiglio Federale avvia la procedura di consultazione per il limite di spesa 2025-2028 per l’infrastruttura ferroviaria

- Pubblicità -

Il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione sul limite di spesa 2025-2028 per l’infrastruttura ferroviaria. Nel periodo 2025-2028, il Consiglio federale prevede un limite di spesa di 15,1 miliardi di franchi per l’esercizio, la manutenzione e l’ammodernamento dell’infrastruttura ferroviaria. Tale cifra rappresenta un aumento di 0,7 miliardi di franchi in termini nominali rispetto al quadriennio in corso.

Il Consiglio federale chiede inoltre 185 milioni di franchi per cofinanziare gli impianti per il traffico merci. La procedura di consultazione è stata avviata nella seduta del 28 giugno 2023.

Il limite di spesa messo a disposizione dalla Confederazione permette ai gestori dell’infrastruttura (GI) di risanare stazioni, binari, gallerie, ponti e segnali ormai datati. In tal modo, i GI possono mantenere il livello di qualità della rete ferroviaria, modernizzarla ove necessario e adeguarla all’attuale stato della tecnica. Inoltre, la Confederazione finanzia l’esercizio e la manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria.

Rispetto al limite di spesa 2021-2024, il Consiglio federale prevede un aumento di 0,7 miliardi di franchi. Tuttavia, a causa del rincaro, i GI avranno presumibilmente meno mezzi a disposizione nel 2025-2028 rispetto al periodo in corso. Di conseguenza, probabilmente attueranno anche meno misure. Per tale motivo, tutti gli interventi di esercizio e mantenimento della qualità non urgenti sono stati temporaneamente rinviati.

La Confederazione stabilisce gli obiettivi in materia di esercizio, mantenimento e sviluppo tecnico dell’infrastruttura ferroviaria assieme al limite di spesa. Si aspetta che i GI garantiscano la sicurezza e l’efficienza dell’infrastruttura ferroviaria e provvedano a un utilizzo ottimale delle capacità, al mantenimento a lungo termine del valore e a un’elevata produttività.

Il progetto del Consiglio federale fornisce informazioni sullo stato, il carico e il grado di utilizzo dell’infrastruttura ferroviaria. Nel complesso, alla luce del forte carico cui è sottoposta, il suo stato risulta da sufficiente a buono.

Le spese per l’esercizio e il mantenimento della qualità dell’infrastruttura ferroviaria sono finanziate interamente tramite il Fondo per l’infrastruttura ferroviaria della Confederazione. Nel quadriennio 2025-2028, il Consiglio federale chiede un credito d’impegno di 185 milioni di franchi per contributi d’investimento a impianti privati per il traffico merci. L’obiettivo è quello di promuovere il traffico merci su rotaia e il trasferimento del traffico merci attraverso le Alpi.

La procedura di consultazione si concluderà il 20 ottobre 2023. Durante questo periodo, tutti coloro che sono interessati possono esprimere le loro opinioni e suggerimenti sul progetto del Consiglio federale.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

TOMMASO MANFREDA PARRUCCHIERE DI VEZIA: L’IMPORTANZA DEL BENESSERE ESTETICO

La cura della nostra estetica, del nostro corpo e in generale di come appariamo...

ELLY ART MASSAGE: PRENDITI CURA DI TE STESSO CON UN MASSAGGIO RIGENERANTE!

Elisa, titolare di ELLY ART MASSAGE, ha dato avvio alla sua attività dallo scorso...

GIOIELLERIA VALOBRA DI LUGANO: UNA TRADIZIONE FAMILIARE DI MASTER JOWELLERS DAL 1905

La storia della gioielleria Valobra inizia nel 1905 con il primo negozio situato nella...

- Pubblicità -