FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

100 Giorni in Carica: Le Priorità Politiche del Consigliere Federale Beat Jans

- Pubblicità -

“Insieme è meglio”: questo è il principio che guida l’operato di Beat Jans come consigliere federale. Il 2 aprile 2024, il Capo del Dipartimento Federale di Giustizia e Polizia (DFGP) ha illustrato ai media le sue principali linee d’azione: ridurre le pendenti nel settore dell’asilo, favorire un’integrazione più efficace dei rifugiati nel mercato del lavoro e contrastare la criminalità organizzata, la violenza domestica e la disparità salariale.

Presso il centro media di Palazzo Federale, il Consigliere Federale ha fatto il bilancio dei suoi primi 100 giorni in carica, sottolineando l’importanza del DFGP, un dipartimento in costante contatto con la realtà e le esigenze della popolazione. Ha voluto ringraziare espressamente i numerosi collaboratori motivati e competenti che ha avuto modo di incontrare negli uffici e nella segreteria generale.

Ha quindi illustrato i suoi obiettivi e le priorità politiche, evidenziando il principio che guida la sua attività alla guida del DFGP: l’unione fa la forza. Nel suo intervento ha chiarito che non è una lingua comune, un credo condiviso o una dottrina politica a fondare la Svizzera, ma piuttosto la volontà e la disponibilità delle forze politiche a collaborare, da cui dipendono la nostra sicurezza e la nostra libertà. Per questo si impegna per una Svizzera basata sulla convivenza, dove tutti possano sentirsi liberi e al sicuro.

Riduzione delle Pendenti e Rafforzamento della Sicurezza Nel campo dell’asilo e della migrazione, il Capo del DFGP sottolinea l’importanza di gestire rapidamente le domande d’asilo in sospeso, di stringere accordi efficaci con i Paesi di origine e di favorire una migliore integrazione dei rifugiati, in particolare quelli provenienti dall’Ucraina, nel mercato del lavoro. Nella lotta al terrorismo e al crimine organizzato, intende potenziare le misure preventive e migliorare lo scambio di informazioni. In qualità di ministro di giustizia, si propone anche di migliorare la sicurezza sociale, ridurre la povertà e proseguire nella lotta contro la violenza domestica e sessuale, seguendo il prezioso lavoro avviato dai suoi predecessori.

Beat Jans è stato eletto nel Consiglio Federale il 13 dicembre 2023 ed è entrato in carica come Capo del DFGP il 1° gennaio 2024.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

LONAL: MAESTRI DELL’ACQUA, ARCHITETTI DEL FLUSSO – L’ECCELLENZA IDRAULICA AL VOSTRO SERVIZIO

Nel cuore pulsante delle infrastrutture moderne, siano esse grattacieli che lambiscono il cielo o...

FINRIPPORT SA DI LUGAGGIA: DA 40 ANNI IL MEGLIO PER LE LAVORAZIONI DEL LEGNO

La FINRIPPORT SA è una falegnameria fondata nel 1982, che si occupa di selezionare...

Antica Locanda Lessy a Gnosca – Specialità ticinesi in una location davvero affascinante

Le proposte culinarie ticinesi sono davvero ricche, nutrienti e gustose, con piatti della tradizione...

- Pubblicità -