FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Aumento della disoccupazione giovanile in Svizzera nel mese di agosto 2023

- Pubblicità -

Secondo i dati rilevati dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), alla fine di agosto 2023, il numero di disoccupati in Svizzera è salito a 89’881, con un incremento di 2’280 rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è salito dal 1,9% di luglio al 2,0% del mese in rassegna. Tuttavia, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è diminuito di 1’491 unità (-1,6%).

Mentre il numero totale di disoccupati è diminuito rispetto all’anno precedente, la disoccupazione giovanile è aumentata in modo significativo. Il numero di giovani disoccupati tra i 15 e i 24 anni è aumentato del 22,2%, raggiungendo un totale di 9’812, con un aumento di 1’783 unità rispetto al mese precedente. Ciò corrisponde a un aumento del 0,5% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

D’altra parte, il numero dei disoccupati di età compresa tra i 50 e i 64 anni è diminuito dello 0,3%, attestandosi a 25’150. Ciò rappresenta una diminuzione di 2’416 persone (-8,8%) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Il totale delle persone in cerca d’impiego registrate era di 152’317, con un aumento di 1’644 rispetto al mese precedente e una diminuzione di 9’077 (-5,6%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Inoltre, il numero dei posti vacanti annunciati all’Ufficio Regionale di Collocamento (URC) è diminuito a 47’366 unità, con una diminuzione di 1’838 posti vacanti rispetto al mese precedente. Dei posti vacanti annunciati, 29’432 sottostavano all’obbligo di annuncio.

Nel mese di giugno 2023, il numero delle persone colpite dal lavoro ridotto è diminuito del 24,6%, raggiungendo le 959 persone rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende colpite dal lavoro ridotto è diminuito del 18,6%, portandosi a 57. Il numero delle ore di lavoro perse è diminuito del 22,7%, portandosi a 51’097 ore. Nel corrispondente periodo dell’anno precedente (giugno 2022), erano state registrate 167’978 ore perse su 2’893 persone in 652 aziende.

Infine, secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di giugno 2023, 2’012 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell’assicurazione contro la disoccupazione.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Marito a noleggio: Il tuttofare perfetto in un click

In casa c’è sempre qualche piccola riparazione da effettuare: all’impianto idraulico, a quello elettrico,...

STAGE12 LUGANO: IL NUOVO MODO DI PENSARE LA MODA

Inaugurato a inizio maggio 2021, lo STAGE12 LUGANO ha avuto un’origine poco fortunata, poiché...

Mercolli – Cucine e arredamento su misura, dalla progettazione alla posa a domicilio

Il settore dell'arredamento si è evoluto in modo repentino: oggi le esigenze emergenti impongono...

- Pubblicità -