FrenchGermanItalian

24 ore su 24 le notizie politiche del Canton Ticino e della Svizzera

Editoriale redatto da giornalisti iscritti al Registro FIG e accreditati presso il Consiglio di Stato del Canton Ticino.

Decisioni parlamentari del 16 aprile 2024 riguardanti finanziamenti e progetti in Ticino

- Pubblicità -

L’assemblea del Gran Consiglio, convocata ieri a Bellinzona sotto la guida della presidente Nadia Ghisolfi, ha:

approvato all’unanimità, con 75 voti favorevoli, il Decreto legislativo relativo alla richiesta di finanziamento di un totale di 12’738’000 franchi e di un finanziamento annuale di gestione corrente di 251’900 franchi per l’aggiornamento delle infrastrutture tecniche e di distribuzione dell’acqua presso l’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale, come previsto dal messaggio governativo n. 8382 del 20 gennaio 2023 (portavoce per la Commissione di gestione e finanze: Ivo Durisch); approvato, con 57 voti favorevoli, 11 contrari e 9 astensioni, le conclusioni del rapporto della maggioranza della Commissione sanità e sicurezza sociale datato 29 febbraio 2024 (portavoce: Matteo Quadranti), che raccomandano al Gran Consiglio di respingere la richiesta di referendum del 22 gennaio 2024 presentata da Matteo Pronzini e Giuseppe Sergi per l’MPS-Indipendenti riguardante la modifica della LAMal del 22 dicembre 2023 sul finanziamento uniforme delle prestazioni (EFAS); approvato, con 57 voti favorevoli e 19 astensioni, il Decreto legislativo relativo all’assegnazione al Comune di Paradiso di un contributo unico di 900’000 franchi per i lavori di ampliamento della Casa per anziani Residenza Paradiso di Paradiso, come indicato nel messaggio governativo n. 8388 del 17 gennaio 2023 (portavoce per la Commissione di gestione e finanze: Marco Passalia); approvato, con 48 voti favorevoli, 20 contrari e 9 astensioni, le conclusioni del rapporto della Commissione sanità e sicurezza sociale n. 8403R del 21 marzo 2024 (portavoce: Fabio Schnellmann), che invitano il Gran Consiglio a respingere le iniziative parlamentari del 18 settembre 2023 presentate da Matteo Pronzini, “Modifica degli articoli 38b e l’aggiunta di un nuovo art. 38b bis della Legge sulla promozione della salute e il coordinamento sanitario (LSan) (La canicola è un pericolo per la salute della popolazione e dei salariati e come tale deve essere trattata)”, “Modifica dell’art. 44 della Legge sulla promozione della salute e il coordinamento sanitario (LSan) (La canicola è un pericolo per la salute degli studenti e degli insegnanti e come tale deve essere trattata)”, “Modifica dell’art. 81 della Legge sulla promozione della salute e il coordinamento sanitario (LSan) (La canicola è un pericolo per la salute dei pazienti e come tale deve essere trattata)” e l’iniziativa parlamentare del 19 settembre 2022 presentata da Matteo Pronzini e cofirmatari per l’MPS-POP-Indipendenti “Per l’aggiunta di un nuovo articolo nella Legge sanitaria (Canicola: proteggiamo salariati e popolazione)”; approvato, con 50 voti favorevoli, 16 contrari e 2 astensioni, le conclusioni del rapporto della Commissione di gestione e finanze n. 8372R del 6 febbraio 2024 (portavoce: Marco Passalia), che invitano il Gran Consiglio a respingere la mozione del 19 settembre 2016 “Creazione del Segretariato e della funzione di Segretario di Stato per la politica estera” e la mozione del 10 aprile 2018 “Politica estera cantonale: creazione della Conferenza dei Cantoni di frontiera” presentate da Sergio Morisoli e cofirmatari; approvato, con 56 voti favorevoli e 17 astensioni, il Decreto legislativo relativo all’approvazione del Piano di utilizzazione cantonale della discarica Buzza di Biasca con relativo esame di impatto ambientale coordinato con una richiesta di autorizzazione al dissodamento e richiesta di finanziamento di 14’600’000 franchi per l’attuazione della pianificazione, e approvato con 56 voti favorevoli e 17 astensioni il Decreto legislativo relativo allo stanziamento di un finanziamento di 3’200’000 franchi per gli investimenti iniziali necessari per l’avvio dell’esercizio della discarica alla Buzza di Biasca, come previsto nel messaggio n. 8263 del 29 marzo 2023 (portavoce per la Commissione ambiente, territorio ed energia: Omar Terraneo); approvato, con 58 voti favorevoli e un’astensione, il Decreto legislativo relativo all’approvazione del progetto di gestione forestale per la cura dei boschi di protezione nelle Valli Pesta e Riarena, nel Comune di Cugnasco-Gerra, per il periodo 2024-2033 e all’assegnazione di un finanziamento di 1’460’000 franchi come sovvenzione cantonale e l’autorizzazione di spesa di 2’360’000 franchi come sovvenzione complessiva cantonale e federale, come indicato nel messaggio governativo n. 8345 del 18 ottobre 2023 (portavoce per la Commissione ambiente, territorio ed energia: Giovanni Berardi); approvato, con 56 voti favorevoli e un’astensione, il Decreto legislativo relativo all’approvazione del progetto di gestione forestale per la cura dei boschi di protezione del Monte Rogoria, nel Comune di Astano, per il periodo 2024.

- Pubblicità -

CH PRESS LIVE

- Pubblicità -

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

CS-COMPUTER DI CARMINE SPAGNUOLO: DA OLTRE 30 ANNI LO SPECIALISTA INFORMATICO DI AGNO

Carmine Spagnuolo è una figura professionale che si distingue nel panorama dell'assistenza informatica. Con...

FARMACIA FERRARI: DA OLTRE 70 ANNI È L’ALLEATA DELLA SALUTE

Fondata nel 1948 da Costantino Ferrari, che, all’epoca, era Presidente dell’Ordine dei Farmacisti del...

Frubau – Se volete abbellire la vostra casa, sapete chi chiamare

Comprare un’abitazione e renderla immediatamente la casa dei vostri sogni, è molto dispendioso. Sappiamo...

- Pubblicità -